San Giorgio e il Mori e Cristiani

Non è noto l'anno iniziano le nostre celebrazioni in onore di San Giorgio Martire, al no existir documentació sobre la mateixa ni en l’Arxiu Municipal ni en el Parroquial de la que es puguen fixar els seus orígens, essere stato distrutto durante la guerra civile.

Secondo la tradizione per lo più accettato, le nostre celebrazioni derivano da antichi soldati, nel caso di Mariola hanno preso parte, tra gli altri, nella Guerra di Successione, sul lato di Filippo V, sapendo che portato la sua bandiera a immagine di San Giorgio. Come affermato in diverse lettere e documenti in 1747 spese esistenti per le celebrazioni di San Giorgio.

il 7 settembre 1780, domenica, il sacerdote Juan Bautista Domenech ha preso bagni, des Roma, una reliquia del nostro patrono, dando origine al partito Relic, celebre, da quell'anno, la prima Domenica di Settembre.

Noi consideriamo come il primo cronista dei nostri partiti in Comunidad Valenciana botanico Antonio José Cavanilles, che 23 d'aprile 1792, essendo in bagno, traccia scritta era nelle sue "visite" dei nostri notebook Mori e Cristiani:

"Non appena abbiamo lasciato la pineta e vediamo il castello e la città di Bañeres costruita sulla cima di una Montecito, e per di più il castello, le sue strade ripide, e tutto collinetta ad est coperti da una montagna, quel ramo o primo passo e si dice che sia Mariola. Bañeres stavano facendo in quel giorno della festa di S. Giorgio, che ha continuato nel prossimo con un ruggito di colpi e attacchi, che rappresenta la cattura del castello dai Mori e la diga in seguito fatto che i cristiani ".

Da questo notebook estratta l'essenza delle nostre feste religiose: la celebrazione della festa di San Giorgio. Quindi possiamo dire che la Mori e Cristiani Mariola celebra ogni anno, e sporadicamente, contemporaneamente, in onore del santo patrono.