Assemblea Generale delle Confraternite 07/03/2020

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05

il 7 Marzo dell'anno della pandemia 2020, es va celebrar la 13 ª Assemblea General de Confrares, avvenuta nella Sala della Sede Sociale della Confraternita e con il 5 punto dell'ordine del giorno:

“Presentazione delle candidature ed elezione della nuova Presidenza della Confraternita”.

All'unanimità dell'Assemblea riunita lì, va ser elegida Mª Elena Vilanova Calatayud amb el càrrec de Presidenta qui estarà secundada per Jorge Silvestre Beneyto com a Vicepresident, Macarena Albero Cortés com a Secretaria i per María Belda Silvestre com a Tresorera.

Prime parole (discorso) dal Presidente:

Presidente e membri del consiglio della Confraternita di San Giorgio, sorveglianti, rettore della parrocchia di Santa Maria e soci che siamo qui riuniti oggi, buon pomeriggio a tutti quanti.

Quando per il mese di novembre, Rafa Belda è tornato a casa per parlarmi e mi ha detto che era stata scelta per essere la persona che lo avrebbe sostituito nella sua posizione ... nella mia mente molte esperienze cominciarono a venire, ricordi e anche tante persone… persone a cui devo ringraziare quello che sento e sono oggi.

In primo luogo, ai miei genitori, per sapere trasmetteremo la fede dei Gesucriti e la devozione di Sant Jordi Màrtir, non solo con le parole, ma con i fatti.

Ai miei nonni, persone care, che non dimenticherò mai, perché con loro ho imparato a pregare e anche a memorizzare e meditare alcune preghiere. Dalle mani dei nonni di Alfafara è la mia devozione al Divin Salvatore e alla Madonna della Luce.

Alle Suore della Carità e alle Maestre del Col.·leggi Fondazione Ribera. Cosa posso dire che tu non sappia su "La Milagrosa"?

Ai miei primi catechisti. comunione, al Grup Scout Edelweiss, monitori e amici che condividevano la fede in Gesù ...

Alla mia catechista cresima, Paquita Aznar, e che è recentemente passato nella casa di Dio.

ANNO DOMINI. Ricardo, come rettore della nostra parrocchia e anche come insegnante nel 3 ° BUP della materia di religione, perché grazie al lavoro di ricerca che ci ha mandato a fare sull'iconografia di San Giorgio nella nostra città, Sapevo come amare e valorizzare l'eredità materiale e devozionale del nostro mecenate.

Ovviamente ho tante altre persone da ringraziare, e che hanno contribuito molto alla mia vita, ma volevo evidenziare le basi di ciò che sento e sono oggi.

Posso solo dire, che sono molto il·entusiasta della posizione che devo ricoprire e che farò del mio meglio per promuovere la pietà e la devozione a San Giorgio, organizzare gli atti liturgici e religiosi delle Celebrazioni Patronali e curare e custodire il patrimonio della Confraternita di Sant Jordi.

grazie.

Lunga vita a San Giorgio.